“Ode al carciofo” ….. anche Pablo Neruda gli dedicò un poema

Un classico della cucina romana, tratto dall’ Accademia Barilla, vi preparo virtualmente i…..

Carciofi alla giudia

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 4 grossi carciofi romani (cimaroli)
  • 8 dl di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
  • 1 limone

Preparazione

20 minuti per la preparazione + 10 minuti per la cottura

Eliminate le foglie esterne e dure dei carciofi, spuntateli e tagliate il gambo lasciandone circa 3 cm.
Con un coltellino molto affilato, rifinite ogni carciofo con incisioni dal basso verso l’alto tutt’intorno alla ‘testa’, in modo da togliere solo la parte dura delle foglie. Metteteli a bagno in acqua con il succo di un limone per non farli annerire. Nel frattempo, in un padella scaldate l’olio.

Scolate i carciofi dall’acqua, asciugateli e schiacciateli su un tagliere esercitando pressione sulla base, così da allargare le foglie. Distribuite un pizzico di sale e una spolverata di pepe all’interno delle foglie non più serrate.

A questo punto immergete i carciofi nell’olio non troppo bollente (potete verificare la temperatura con un pezzetto di gambo di carciofo) tenendo il gambo verso l’alto, friggeteli per circa 10 minuti, o finchè un coltellino penetra facilmente nella polpa. Scolateli, alzate la fiamma e rimetteteli nell’olio bollente per pochi secondi, rendendoli croccanti.
Sgocciolateli su carta assorbente e serviteli caldi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...