Archivi tag: onore ai caduti

I Papaveri del Ricordo

” Se non ci ricorderete
non dormiremo anche se i papaveri
cresceranno sui campi di Fiandra “

L’utilizzo dei papaveri (i famosi poppy in inglese) distribuiti in America, in Inghilterra e in molti paesi dell’ex Impero Britannico iniziò nel 1920 quando Madame Anna E. Guérin introdusse l’usanza di appuntarre alla giacca papaveri di plastica.

Distribuiti gratuitamente dai Veterani e dalle Sostenitrici  in occasione del  Remembrance Day, giorno di commemorazione osservato nei paesi del Commonwealth e in diversi stati europei (compresi Francia e Belgio) per commemorare la Prima Guerra Mondiale e tutte le altre guerre. Viene osservato l’11 novembre, giorno in cui, nel 1918, finì la Prima Guerra Mondiale.

 Fu scelto il papavero come simbolo per coloro che hanno sacrificato la vita in nome della pace e libertà del proprio paese a seguito della poesia intitolata “Nei campi di Fiandra”

Sui campi delle Fiandre spuntano i papaveri
tra le croci, fila dopo fila,
che ci segnano il posto; e nel cielo
le allodole, cantando ancora con coraggio,
volano appena udite tra i cannoni, sotto.

Noi siamo i Morti. Pochi giorni fa
eravamo vivi, sentivamo l’alba, vedevamo
risplendere il tramonto, amanti e amati.
Ma adesso giacciamo sui campi delle Fiandre.

Riprendete voi la lotta col nemico:
a voi passiamo la torcia, con le nostre
mani cadenti, e sian le vostre a tenerla alta.
e se non ci ricorderete, noi che moriamo,
non dormiremo anche se i papaveri
cresceranno sui campi di Fiandra.

scritta dall’ufficiale medico canadese John McCrae. L’emblema del papavero venne scelto perché questi fiori sbocciavano in alcuni dei peggiori campi di battaglia delle Fiandre nella Prima Guerra Mondiale e il loro colore rosso è un simbolo per lo spargimento di sangue della guerra di trincea.

Annunci